Suino Nero delle Alpi

Documenti per allevatori e Condizioni per la partecipazione nell'allevamento

Downloads

A titolo di spiegazione

Il Suino Nero e Maculato delle Alpi deve diventare di nuovo una specie autoctona nella sua originaria zona di diffusione (area delle Alpi Centrali e Orientali). Per preservare le sue qualità come la robustezza, la sobrietà, la redditività e l'idoneità alla montagna, deve essere allevato in aree che presentano condizioni montane. Nella scelta delle persone interessate all'allevamento gioca perciò un ruolo di fondamentale importanza il fatto che l'ubicazione dell'azienda ovvero il sito dell'allevamento sia nell'area alpina (area della convenzione alpina o zona di montagna ufficialmente riconosciuta), preferibilmente in siti montani con pascolo durante la stagione di crescita delle piante o con possibilità di praticare l'alpeggio. Un foraggiamento di tipo estensivo, preferibilmente con alimenti di propria produzione, va a vantaggio della salute degli animali e della qualità della loro carne. Si prediligono perciò anche delle gestioni aziendali di tipo biologico / organico rispetto a quelle di tipo convenzionale.

ScheckenCondizioni da rispettare nella pratica dell'allevamento

  • Assunzione di un gruppo da allevamento con verro. Nessun altro verro di un'altra razza (pericolo d'incrocio)
  • Contribuzione agli sforzi sostenuti da PatriMont per portare avanti l'allevamento(si vedano gli accordi)
  • Nessuna cessione di giovani verri non castrati fuori dell'allevamento
  • Allevamento degli animali in stalle prive di riscaldamento con libertà di uscita in spazi per muoversi non coperti
  • Per lo meno durante la stagione della crescita delle piante libertà di movimento in superfici verdi a pascolo alterno (pascolo di rotazione), dove per motivi tecnico-veterinari bisogna garantire una recinzione sicura (problematica cinghiali)
  • Per quanto possibile alpeggio degli animali con libertà di pascolo / possibilità di pascolo sull'alpe
  • Nessun utilizzo di misure zootecniche come la levigatura dei denti, la mozzatura della coda o l'intaccatura delle orecchie. Per quanto riguarda la castrazione, si dia uno sguardo ai consigli per l'allevamento
  • Seguire i consigli di PatriMont sull'allevamento e l'alimentazione secondo scienza e coscienza.

 

×
This website uses cookies. By using this site, you agree to our use of cookies.
Read more